Alfano: chi lo capisce è bravo! E pure fortunato!…

Perchè, a sentire quello che dice, come spiega la sua iniziativa, quanto ama Berlusconi, quanto ama pure l’Italia, quello che vuole fare, non è che ci si raccapezzi molto. Al punto che la capacità di intenderlo, da sola, non basta, occorrendo anche la buona sorte.

Adesso, non è che si voglia giudicarlo seguendo, al contrario, la tecnica di quanti finora lo avevano sempre irriso e ora, invece, lo celebrano come una fortuna per tutti, rappresentando la nuova positiva Destra italiana. Non voglio, in pratica, dire che Alfano, finora delfino del Cavaliere, e perciò anche rispettato, d’ un colpo, diventi un emerito [frase non permessa], un del tutto incapace. 

Certo che, seppure adoperandosi per non incorrere in quell’antipatica condizione di sciocco opportunismo, riesce difficile individuare cose intelligenti, coerenti, logiche, riferite nella appena conclusasi conferenza-stampa. Voglio dire, con sincera onestà, che Alfano, nella sua premessa intesa a spiegare i motivi della ritenuta inevitabile rottura, a partecipare solidi credibili motivi di entusiasmo per il futuro della sua nuova formazione politica, a rispondere alle domande rivoltegli, non è stato, come dire?, esaustivo, almeno in parte, comprensibile.

Ha detto che questo Governo sta facendo benissimo, in ciò superando in menzogne persino Letta; ha spiegato la sua scelta con la necessità di impedire alla Sinistra il perseguimento maniacale della tassazione; ha illustrato le prossime iniziative del Governo, del tutto diverse, opposte, alla linea del PD. Pretende che si aspetti, pure lui, almeno fino al dicembre 2014, per ogni giudizio sull’Esecutivo, perchè, lui ed i suoi ministri, faranno tutte le riforme necessarie, come se neppure ci fosse il PD!

Oddio, lo si può anche capire, e perdonare; fa paura, però, quando dice di rappresentare il futuro!…

Alfano: chi lo capisce è bravo! E pure fortunato!…ultima modifica: 2013-11-16T19:43:32+01:00da zorro1914
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento