Stranezze psico-politiche, del PD, da superare. Subito

Il PD ha già commesso un errore storico, un altro. Ha preso una batosta tremenda, un’altra. Inutile dire a se stesso di avere vinto, di ripeterlo agli altri, tentando di convincere, di questo, se stesso e gli altri.

Pure ridicoli appaiono i già delineantisi atteggiamenti da unica forza responsabile, unica cosciente di essere, come Paese, in situazione grave e pericolosa, per cui si chiama tutti (?) a collaborare tranne il PDL (Berlusconi)!…
Pretende, il PD, di decidere tutto da solo, con la pretesa che, chi non si adeguasse, sarebbe irresponsabile e quindi colpevole della rovina imminente. Uno strano modo di valutare l’esito elettorale, stranissima idea della democrazia, del modo di viverla. 
La verità è una sola, e prevede un’unica soluzione possibile: un accordo PD-PDL. Urgente.
Mercati, UE, vedono nella stabilità il primo elemento utile a valutare la capacità italiana di superare la crisi. Incertezze, ulteriori scontri frontali, favorirebbero, inevitabilmente, l’attacco di quanti hanno interesse al fallimento dell’Italia, per ridurla a terra di conquista, annullarne le potenzialità produttive, colonizzarla. Abbiamo già molto evidenti segnali di un processo avviato in tal senso.
Un accordo credibile, che desse l’idea della solidità, della capacità reattiva, ci restituirebbe motivi di fiducia, quindi di nazione forte, anche importante, nella costruzione di una reale unità europea. In caso contrario, sarebbe il caos. Non ci sono vie di mezzo. Si può solo perdere tempo inutile, in tentativi furbeschi, che, però, sono oggettivamente destinati all’insuccesso, stante la necessaria presenza di stupidi, perchè una furbizia possa realizzarsi, avere successo.
E di stupidi, le elezioni lo hanno evidenziato, ce ne sono pochissimi in giro…
Infine, bisognerà capire che pensionati, disoccupati, famiglie e imprese in sofferenza, sono poco interessate alla sconfitta o meno di Berlusconi. Aspettano soluzioni, ormai non più a rimandare.

Stranezze psico-politiche, del PD, da superare. Subitoultima modifica: 2013-03-24T18:37:08+01:00da zorro1914
Reposta per primo quest’articolo